Mezis auf Italienisch

Chi siamo

Nasce nel 2007 l’iniziativa dei medici contro la corruzione MEZIS “Il pranzo? Me lo pago io” (No Free Lunch Germania). Il nostro scopo è di contrastare le strategie di seduzione/corruzione dell’industria farmaceutica.

  1. MEZIS si oppone alle influenze ubiquitarie dell’industria farmaceutica verso i professionisti della salute.
  2. MEZIS sensibilizza i colleghi medici e gli studenti di medicina: chi si lascia finanziare penne, pranzi, spese di viaggio, studi scientifici e trial clinici dall’industria farmaceutica, diventa influenzabile nella prescrizione di farmaci.
  3. MEZIS pone un chiaro divieto ai condizionamenti e alla corruzione nello svolgimento del lavoro di medico.
  4. MEZIS promuove informazione e formazione indipendente (ECM) così come software ambulatoriali liberi da pubblicità.
  5. MEZIS fa parte della rete internazionale No-free-lunch.

Come lavora MEZIS?

Una cosa non hanno molto i medici: tempo. Per questo motivo la gestione di MEZIS è decentralizzata, si comunica per e-mail, con una mailing list e attraverso il nostro sito www.mezis.de. Le nostre relazioni pubbliche hanno portato il tema all’attenzione dei media. Gruppi regionali mettono inoltre in rete i colleghi localmente.

Perchè MEZIS?

Noi medici abbiamo una grande responsabilità verso i nostri pazienti! Per la prescrizione di farmaci una informazione buona e oggettiva immune da interessi commerciali è una prerogativa indispensabile. Tuttavia:

  1. Ogni anno 15000 rappresentanti farmaceutici fanno visita a 20 milioni di ambulatori medici e ospedali, facendo pubblicità per i loro prodotti, distribuendo regali, offrendo compensi per studi clinici, invitando i medici a pranzo e pagando loro spese di formazione e di viaggio.
  2. Il risultato: la pubblicità per farmaci nuovi e cari, ma non migliori, sostituisce una informazione seria e adeguata. Il denaro, prestazioni dietro compenso, regali, cibo e buon vino influenzano il comportamento prescrittivo dei medici.
  3. L’industria farmaceutica sponsorizza la maggior parte della formazione medica e procura i temi “giusti”. I medici vengono spesso pagati con onorari eccessivi e allo stesso tempo gli vengono fornite le “giuste” presentazioni per i congressi.
  4. I dati ricavati da studi finanziati dall’industria farmaceutica o non vengono interamente pubblicati, o non vengono pubblicati affatto. La pianificazione degli studi e la valutazione dei dati si svolgono non di rado in direzione di un risultato desiderato. Questi studi influiscono sulle linee guida e sulle pubblicazioni delle riviste scientifiche, prime fra tutte quelle in cui la pubblicazione è a pagamento.
  5. L’industria farmaceutica finanzia propri autori che occupano siti internet relativi a temi di salute con notizie di parte. Oppure conducono loro stessi questi siti web.
  6. Normali fastidi o disagi vengono trasformati in malattie da trattare con farmaci dalle case farmaceutiche (disease mongering). I pericoli relativi alla malattia vengono rappresentati in modo distorto (fear mongering), le associazioni di pazienti vengono sponsorizzate e servite con informazioni “adeguate”. Questo aumenta la pressione sui medici prescrittori. Le conseguenze: le vendite di farmaci crescono attraverso, per esempio, il commercio di molecole apparentemente innovative senza utilità pratica e con rischi ancora sconosciuti. Il rapporto di fiducia fra medico e paziente viene minato.

Ti senti preso in causa? Allora iscriviti a MEZIS.

Possono diventare membri di MEZIS tutti i medici e odontoiatri che parlano tedesco (80€ all’anno).
Tutti gli altri posso doventare soci sostenitori (40€ all’anno).
Per ottenere più informazioni scrivi a info [at] mezis.de oppure scrivi alla nostra Coordinatrice
Dr.ssa Christiane Fischer: fischer [at] mezis.de.